Una piccola vacanza in un incantevole casolare umbro

Umbria dolce Umbria! 

... perché non dedicare il primo post dell'anno proprio alla cara Umbria?

Qui siamo ad Amelia, una cittadina pittoresca in provincia di Terni, nello splendido casolare in pietra di Paola e Giorgio, una piacevole coppia che ci ha ospitato questa estate per un lungo fine settimana all'insegna dell'amicizia, della buona cucina e della condivisione di passioni in comune.

Vi porto subito a conoscere degli angoli della loro casa ricchi di spunti e ispirazioni! ... ovviamente partendo dall'ingresso!


Giorgio e Paola hanno decorato l'entrata principale della casa con vasi di rampicanti, creando una cornice verde attorno alla porta attraverso dei tutori. La facciata non ha bisogni di decori che le regalino bellezza, ma la ghirlanda le conferisce quel tocco di morbidezza e colore che trovo delizioso.

Potrebbe essere un'ottima idea anche per le terrazze di casa nostra!



L'ingresso è ampio, arioso e luminoso e nel fondo una grande vetrata separa la zona giorno da quella notte. 
Mi piace molto in contrasto dei materiali naturali col metallo, in tipico stile industriale, che conferisce personalità e leggerezza, caratterizzando l'ambiente.





Il soggiorno, come tutto il piano terra era una vecchia stalla con alcuni dei vecchi gioghi ancora attaccati al muro.



La cucina è dominata da un grande bancone centrale col piano da lavoro posizionato ad un'altezza inferiore rispetto al piano d'appoggio. E' stata un'ottima scelta funzionale che evita alla vista il disordine tra i fornelli.


Graziosi diversi particolari, come il meraviglioso camino che sovrastava il nostro letto.



E poi, dietro una grande e soleggiata vetrata ci sono loro, i due splendidi gatti dagli occhi azzurri che Paola accudisce con infinito amore.




La casa è circondata da un ampio giardino. 
Qui tutto è stato coltivato e progettato da una cara anziana zia, dal forte carattere e da una vivacissima intelligenza.
I filari di cipressi conducono alla casa e tutto attorno alberi da frutta, tra cui il giuggiolo con le sue gustose giuggiole che finalmente ho assaggiato.










E infine ci sono loro, Charlie ad Amy, splendidi Cairn Terrier dal carattere dolce e vispo.




Come potevo non innamorarmi di questa casa così ricca di "ingredienti"?
Ringraziamo Giorgio, Paola e il nostro adorabile Franco per averci ospitato e fatto trascorrere dei piacevolissimi giorni.
E un pensiero di amore va alla popolazione umbra e alle sue terre prestigiose, ricche di tradizione e di splendore, che sono state così "ingiustamente" martoriate.

Nel prossimo post vi farò vedere il borgo di Spello... non potevo ripartire senza vederlo!